Regolamento 2019: ricariche e rifornimenti

Grandi cambiamenti sull’approccio alla gestione dell’energia perchè rispetto alla passata stagione, dove gli equipaggi dovevamo gestire le ricariche per arrivare in fondo con meno riserva possibile, da quest’anno il calcolo del consumo viene effettuato ricaricando le batterie al 100% nella pausa notturna tra la fine della 3a e l’inizio della 4a manche.

Il computo del consumo viene di fatto calcolato solo sulle prime 3 manche risolvendo in questo modo anche il problema della certificazione delle capacità reali di stoccaggio delle batterie.

Novità anche sul fronte della ricarica che ora passa a 230V 16A semplificando la gestione delle potenze necessarie per l’allestimento del Charge Park.

Confermate le partnership con E-station e Vado Elettrico per la fornitura e gestione del Charge Park.

Gestione della gara invece più complessa, ed in un certo senso con handicap, per gli equipaggi che sceglieranno metano/biometano e gpl.

Non potendo disporre in tutte le località di gara di impianti di rifornimento, al fine del calcolo del consumo i serbatoi saranno sempre considerati completamente utilizzati al valore nominale anche se non saranno realmente vuoti.