Green Endurance 2020: novità ed info per partecipare

Giunto alla terza edizione il Green Endurance, Campionato Italiano Energy Saving aperto a tutti i combustibili alternativi, introduce, oltre alla classifica assoluta valida per l’assegnazione della titolazione di Campioni Italiani, anche il Trofeo Green Endurance dedicato alle new entry della specialità.

L’emergenza sanitaria Covid-19 ha comportato la necessità di snellire tutte le procedure di gara obbligando a rinviare al 2021 tutte nuove prove inizialmente previste (Green Stage, Fan Charge e Green Drive) ma soprattutto a mettere in stand by per questa stagione l’analisi dei consumi. Il Regolamento di Settore è quindi stato rivisitato per rendere la gara più avvincente sul lato sportivo. Ogni evento è suddiviso in due gare distinte (Gara 1 e Gara 2) ed ogni gara della durata complessiva di 150 km è a sua volta suddivisa in due manche indipendenti. 

La classifica sarà quindi esclusivamente determinata dalle prove speciali a media con rilevamenti segreti. Nel week end i concorrenti percorreranno 300 km e si sfideranno su circa 120 km di prove speciali a media confrontandosi oltre 100 rilevamenti cronometrati segreti. 

Centro nevralgico di ogni gara è il Green Park, l’area dove al termine di ogni manche le vetture sosteranno in esposizione.

NOVITA’ 2020

PROVE SPECIALI
Contrariamente al passato, quando i top driver della specialità effettuavano meticolose ricognizioni del percorso di gara, quest’anno le informazioni relative alle prove speciali a media verranno consegnate solo poche ore prima della partenza. Di conseguenza tutti i concorrenti saranno nelle stesse condizioni ed emergerà chi saprà interpretare il percorso adattandosi nel miglior modo.

TROFEO GREEN ENDURANCE
Oltre alla classifica assoluta valida per l’assegnazione dei titoli di campioni italiani (Pilota, Navigatore, Scuderia, Costruttore) è stato introdotto anche il Trofeo Green Endurance dedicato ai concorrenti che si avvicinano per la prima volta a questa disciplina e non sono dotati di strumenti professionali.
Un tablet o un cellulare sono gli unici strumenti ammessi.
Come per la classifica assoluta, anche per il trofeo, è richiesta la Licenza AciSport ed il Certificato Medico Sportivo.

COPPA SPECIALE AD INVITO
In entrambi gli eventi a calendario gli organizzatori prevederanno una speciale coppa ad invito con posti limitati per giornalisti, istituzioni e ospiti. L’obiettivo è quello di far provare autovetture green a chi non lo ha ancora fatto e di far vivere a tutti l’emozione di percorrere le stesse strade delle prove speciali solcate dai professionisti che a colpi di decimi di secondo si contenderanno il titolo italiano 2020.

CALENDARIO